Platea Primus Maius

 

Tutto iniziò nel lontano 1987, in occasione della corsa delle bighe, quando un gruppo di amici decide di sostenere il proprio equipaggio vestendosi di azzurro, blu e argento. 
L’Insula di Platea I Maius viene ufficialmente riconosciuta nel 1990, in occasione della formazione dei rioni. 
Una pantera nera simboleggia il rione, un inno accompagna le sfilate:

E tutto il mondo attraverserò
Pantera con te sempre sarò
Dalla prima piazza ovunque ti accompagnerò
Nei tuoi colori fede avrò

Le Panterae si caratterizzano per lo spirito libero e festoso e per la voglia di cambiare e rinnovare sempre gli allestimenti e le sfilate . Cercano infatti di dare sempre un senso a ciò che fanno e di creare sfilate rappresentative e significative che sappiano raccontare qualcosa a chi le osserva. La creatività sopperisce alla scarsità economica, per cui sono specializzate nell’utilizzare al meglio le risorse, sia materiali che umane.
Nel 2009, per la prima volta, le pantere hanno presentato la “sfilata animata”, in cui ognuno interpretava il proprio ruolo come una vera e propria rappresentazione teatrale (piccoli soldati-formazioni di battaglia; arcieri-lancio frecce, mercato-venditori ambulanti, bighisti-allenamento…). 
Nel 2011 dall’alto del Monte Olimpo anche gli Dei si sono accorti della nostra grandiosità ed hanno deciso di scendere in Terra per unirsi al nostro maestoso gruppo eleggendo Platea Primus Maius a loro dimora. 
Nel 2013, grazie anche alla presenza degli Dei, le Panterae, sempre più forti, hanno deciso di mobilitare il loro esercito ed avviare la loro prima campagna di conquista.
2014 - Durante questo lungo anno i soldati hanno conquistato nuovi territori, l’iniziativa PANTERAE CAPUT MUNDIha portato il rione in ogni angolo del globo. Il rione ha reso grazie alle divinità che lo hanno accompagnato in questa grande impresa.

2015:  Dopo il successo dell'iniziativa Panterae Caput Mundi, le legioni della Platea Primus Maius hanno conquistato l'intero Orbis Terrarum; il tempo della guerra è finito e fioriscono ricchi commerci. Da tutte le terre conquistate arrivano merci degne degli Dei e i traffici non sono mai stati tanto prosperi. Ora la guerra è solo un lontano ricordo, regna la pace e le genti del rione, come ai tempi di Saturno, si godono una nuova età dell'oro dedicandosi all'agricoltura e ai commerci. Il rione mette in scena i diversi fori (mercati romani) in continuità con il mercato che ogni sabato occupa la Platea I Maius.

2016: Otium et Negotium
Il rione Platea Primus Maius, in questi ultimi anni, si è svestito della sua aurea guerriera e combattiva per dedicarsi appassionatamente ai Labores e ai Negotia.
I rapporti di pace e collaborazione con i territori limitrofi hanno permesso alle attività agresti e al commercio di prosperare.
Qualche magro raccolto, come quello del Sol Invictus che ha portato solo tre miseri denarii, non è mancato, ma il presente del rione è florido e sereno. Infatti, in questo clima di pace e agiatezza molte genti sono accorse per sfilare sotto il vessillo azzurro, argento e blu delle pantere.
Questa era di prosperità ha permesso ai sapienti architetti e ai laboriosi scalpellini di erigere un trionfale colonnato che, con un nuovo ciclopico striscione e l'arco di trionfo, impreziosisce la piazza dove ogni sabato si svolge il consueto mercato alimentare.
Le Panterae¸ però non dedicano il loro tempo solo alla fatica e al lavoro, come con il servizio al Circumeo Gigantum (Tor des Geants), sed etiam sono capaci di organizzare grandi feste per appagare il loro animo gioviale e festaiolo, come al Convivium Labri Superioris Barbae (Baffo Party ed. n. 3).
Nelle sfilate di quest'anno si vuole rispecchiare questa natura dicotomica del rione. Si porteranno in scena la tematica del otium et negotium. In effetti, in questo periodo le giornate degli abitanti del rione sono scandite da una piacevole alternanza tra lavoro e divertimento.
Otium et negotium sono concetti chiave per la cultura romana: mentre i negotia sono le attività a servizio della comunità, l’otium indica il riposo dall’attività pubblica, ovvero il tempo libero, destinato alla vita privata, agli studi ed anche a momenti di semplice svago.

2017 - trigesimus annus natus

Quest'anno, ricorrendo il trentennale (trigesimus annus natus) della fondazione dell'Insula Platea Primus Maius - Pantere 1987, l'argomento trattato sono i festeggiamenti romani legati a questa ricorrenza.
La popolazione dell'Insula torna in massa a sfilare per questa celebrazione; le attività a cui si dedicano gli abitanti di Platea Primus Maius riflettono dunque questo periodo di tranquillità e le giornate sono scandite da un piacevole divertimento diffuso che contagerà tutta Pont-Saint-Martin.
Le novità saranno molteplici: luculliani banchetti ricchi di pietanze sopraffine e innaffiati dal nettare di baccus, accompagnati da musiche e danze che allieteranno la popolazione che assisterà alle nostre sfilate. 
Le Pantere hanno 30 anni di storia alle loro spalle, ma sono vive come non mai!

 

GALLERIA FOTOGRAFICA ADDOBBI

 

  

 

Colori: celeste, blu e argento
Simbolo: pantera nera
Zone: via Perloz, piazza 1┬░ Maggio, via E. Chanoux (da via Carlo Viola a via San Lorenzo), via Baron Valleise

sito web: http://www.facebook.com/panterae.plateaprimvsmaivs

Palmares

Premio INSULA:
 2001 2004 2009 2011 2017

CORSA DELLE BIGHE Maschile:
 1996 2011 2017

CORSA DELLE BIGHE Femminile:
 1996 1997 2016 2017

STAFFETTA ROMANA:
nessuna vittoria

STAFFETTA ROMANA BAMBINI:
nessuna vittoria