Gruppi folcloristici 2020
110┬░ Carnevale Storico di Pont-Saint-Martin

Carnevale dei Piccoli di Carema

La Mugnaia, il Generale, gli Ufficiali, le Vivandiere e tutti gli altri personaggi tipici dei carnevali canavesani sono qui rappresentati da bambini dai 6 ai 9 anni di età. Una particolarità che rende questo carnevale particolarmente simpatico e gli infonde quella dolcezza che solo la presenza dei bimbi può offrire.


Banda musicale di Carema

Carema, paese del vino rosso d.o.c. Nebiolo di Carema ma non solo… Infatti a Carema esiste anche la Banda Musicale, fondata nel 1845 così come ricordato nell’ormai storico stendardo esposto nella Casa della Musica, sede dell’associazione. Grazie alla passione e perseveranza dei propri associati e l’impegno dei Maestri che si sono succeduti in tutti questi anni la Banda Musicale di Carema è riuscita a passare indenne anche momenti storici cruciali come l’unità d’Italia e le due guerre mondiali senza mai interrompere la propria attività. Come tutte le tradizionali formazioni bandistiche, la Banda Musicale di Carema è stata ed è ancora oggi sempre presente nella vita del paese, in particolare nei momenti più importanti, come le ricorrenze, i momenti istituzionali e le feste esibendosi con sfilate e concerti. Il repertorio proposto spazia dai brani classici alla musica moderna, dallo storico Inno del Carnevale di Ivrea alle più recenti Marching Band. Attualmente l’associazione è composta da 54 musici ed è diretta dal Maestro Renato Yon.


Pifferi e Tamburi di Andrate

Insignito dell'onorificenza di Senatore del Carnevale per la fedele partecipazione alle sfilate del nostro carnevale, il Gruppo dei Pifferi e Tamburi di Andrate, costantemente presente sin dall'anno 1972, è considerato ormai un elemento immancabile della manifestazione. 
Il gruppo allieta, con il suono delle ‘pifferate’ che compongono il suo repertorio, tutte le giornate di festa e va considerato come vera e propria parte integrante del corteo storico, preannunciando l'arrivo del carro della Ninfa.


Musikkapelle La Lira di Issime

Fondata nel 1906 sotto la guida del Maestro Piovano contava all'inizio 18 musici. Al primo maestro successero nel tempo vari direttori locali. La banda dovette poi subire alcune interruzioni a causa degli eventi bellici degli anni 1915-18 e 1940-45. La sua funzione era quella di rallegrare le feste patronali, matrimoni, serate danzanti in loco e nei paesi vicini. Nel 1970 cessava la sua attività, ma si ricostituiva nel 1979 su iniziativa del sig. Guido Linty e di altri pochi soci rimasti. La banda, attualmente presieduta dal sig. Giulio Lazier, conta circa 50 elementi quasi tutti giovani sotto la guida del Maestro Enrico Montanari che iniziò i suoi primi approcci musicali in seno alla banda stessa. Essa partecipa a numerosi manifestazioni con un repertorio prettamente bandistico con saltuari inserimenti di brani classici e moderni.

Visita il sito web


MasquAoste

MasquAoste è un gruppo di persone, prevalentemente residenti in Valle d'Aosta, che realizzano ed indossano costumi del Carnevale Veneziano. Hanno, come attività principale, feste, spettacoli e sfilate


MillenniuM Drum Line

MillenniuM Drum Line è una formazione di strumenti a percussione, caratterizzata da potenza, precisione e sincronismo.
Il gruppo è accompagnato dalle Color Guard che interpetano e si muovono sui ritmi e sulle cadenze dei percussionisti, dando un tocco di colore con le loro bandiere e arricchendo così la formazione musicale


Carnaval de Doues

La tradition lie la naissance du carnaval au passage de Napoléon par le Col du Grand Saint Bernard, au mois de mai 1800, pendant la campagne d’Italie. Les costumes représenteraient donc la transposition allégorique des uniformes des soldats français. Nous y retrouvons aussi l’ours qui représente la succession des saisons ; les queues des mulets, qui représentent les vents et servent à éloigner les courants d’air néfastes ; les miroirs sur les costumes, qui doivent chasser les esprits malins ; la couleur rouge qui symbolise la force et la vigueur et qui, elle aussi détient le pouvoir d’exorciser les maléfices et les disgrâces. Les personnages déguisés dansent dans les rues et sur les places.


Groupe Folkloristique Traditions Valdôtaines Aoste

Il Gruppo folcloristico Traditions Valdotaines è stato fondato nel 1949, come sezione corale del “Comité des Traditions Valdôtaines”, con lo scopo di ricercare, conservare e diffondere il folclore valdostano caratterizzato da un ricco bagaglio culturale e di tradizioni. Il costume del gruppo riproduce l’abito indossato dalla borghesia della città di Aosta alla fine del XVIII sec. e inizio del XIX sec. Danze popolari e coreografiche, balli di corte, canti e rappresentazioni teatrali sono accompagnate dal suono delle fisarmoniche e da strumenti tipici quali il “fleyé”, che imita il rumore ed il ritmo del flagello, un tempo usato per battere il grano, e il “boeus”, la zangola, usata nel passato per produrre il burro.


Stow Pipe Band

La Stow Pipe Band si è costituita nel 1953 a Stow, nella regione Scottish Borders, nel sud della Scozia. La Band indossa il tartan Cameron of Erracht i cui kilt originali furono donati, verso il 1957, dal reggimento Cameron Highlanders dell'esercito scozzese.
Ogni anno la Band suona in festival ed eventi in tutta la Scozia e in altri paesi europei. L'impegno più recente è stato la partecipazione al Bilbao Folk Music Festival in Spagna l'anno scorso.
La sezione della Band che partecipa alle competizioni è denominata Scottish Borders Pipe Band ed è vincitrice di numerosi premi: il più recente è stato conquistato ai Campionati scozzesi del 2018.
La Stow Pipe Band ha partecipato, per la prima volta, al Carnevale di Pont-Saint-Martin nel 2002 e, con quest'anno, sarà alla sua quarta partecipazione.

Visita il sito web