Insula Vernae

 

L’Insula Vernae nacque trent’anni fa, nella località di Pont-Saint-Martin conosciuta come Verna, che sta a indicare l’albero dell’ontano, caratteristico di quel luogo.
Partecipò per la prima volta alla corsa delle bighe nel 1990 con un equipaggio femminile.
Dal 1991 i colori dell’Insula sono il nero e l’oro, dal 2019 è stato introdotto il colore giallo.
Quest’anno in occasione dei festeggiamenti del trentennale e sulla scia dell’entusiasmo per la vittoria dell’Insula 2019 il rione presenterà numerose novità:

  • Nuovo simbolo del rione: Il simbolo della Vernae fu originariamente la ruota a sei raggi con saette che venne in seguito arricchito dalla rappresentazione dell’aquila reale. La simbologia attuale presenta la coesistenza di questi due elementi, accostando così il passato al presente e riflettendo l’intento di onorare le radici dell’Insula
  • Trenta nuove tesate (per un totale di 150 bandiere) con il nuovo simbolo
  • 18 nuovi gonfaloni con scene di vita romana
  • Una fontana in via Resistenza
  • L’adozione della Dea Cerere come protettrice del rione con dedica del tempio (con preghiera invocativa ai piedi del tempio)
  • Il nostro accampamento Domus Aurea quest’anno sarà protetto da 18 nuovi sudes (assemblati tre a tre) come primo sistema di difesa
  • 5 nuove tesate sulla rotonda a forma di aquila e ruota (per un totale di 50 nuove bandiere) i due simboli storici della Vernae, immagini già usate l’anno scorso, ma quest’anno le 50 bandiere hanno una dimensione maggiore
  • Un nuovo bandierone vicino casa Dozio con immagini di soldati romani
  • 15 nuove dime con il nuovo logo della Vernae
  • Una groma vicino al tempio e una in sfilata (la groma era uno strumento che favoriva il lavoro degli “ingegneri romani” per la costruzione di strade, città e nuove edifici perché agevolava il calcolo delle superfici)
  • Una terza biga (una per ciascun decennio) per festeggiare il trentennale
  • Un video in via Resistenza per introdurre una straordinaria e meravigliosa novità: un addobbo immersivo e realistico con un omaggio al nostro paesaggio montano e soprattutto alla corsa delle bighe (con la rappresentazione di una biga al centro delle colonne sotto forma di incisione e un’altra biga in basso).
    L’importanza e l’attenzione che la Vernae manifesta per la corsa delle bighe è data dal fatto che il rione nacque proprio in occasione della corsa delle bighe nel 1990Nuovi scudi e nuove lance
  • Nuovi tamburi (ben 13)
  • Raddoppio del numero di rapaci (ben 14)
  • 3 cavalli in più rispetto all’anno scorso per un totale di 7
  • Presenza anche di 1 mulo in sfilata

​Interessanti e curiose sono le novità introdotte per quanto riguarda la sfilata da sempre fiore all’occhiello del rione:
“La sfilata dell’Insula Vernae si apre con cinque cavalieri seguiti da cinque insegne, cinque come i Premi Insula vinti nelle edizioni precedenti del Carnevale. Sin dagli albori l’Insula Vernae ha partecipato ogni anno con entusiasmo e costanza alla competizione delle Insulae, dedicando sempre grande attenzione alla cura della sfilata.
Il corpo del corteo è preceduto da tredici tamburi, numero di elementi mai raggiunto negli ultimi quindici anni per quanto riguarda questo reparto della sfilata.
I legionari avanzano: soldati con lance e scudi, asce bipenni e gladiatori reziari sono impersonati dai più piccoli, da sempre numerosissimi nell’Insula Vernae.
Gli arcieri difendono i pezzi di artiglieria, un ariete e un onagro, armi d’assedio per eccellenza trainate da vigorosi cavalli.
Incedono i soldati con armatura e lancia che, preceduti dai corni, scortano il console sulla sua biga.
Seguono i rapaci, protettori del corteo, accompagnati dai soldati aquiliferi.
Il senatore e il tribuno della plebe porgono il loro saluto a tutta la popolazione.
Le radiose donne dell’Insula Vernae trasportano gli omaggi alle divinità e gli emblemi della cultura romana, aprendo la strada alla Dea Cerere, dea della terra, della fertilità e della nascita, custode dei raccolti. Le spighe di grano aureo caratterizzano questo blocco del corteo.
Con i simboli dei doni ricevuti dalla terra si chiude la sfilata dell’Insula Vernae, dedicata alla celebrazione del suo trentennale”.

 

Colori: nero e oro
Simbolo: aquila reale su ruota a sei raggi
Zone: via Resistenza (dal bivio di via Gressoney al Bar Bivio)-via Boschetto-via Sarus-via Verna-via Monte Rosa

sito web: https://www.facebook.com/insulavernae/

Palmares

Premio INSULA:
 1994 1997 2002 2006 2019

CORSA DELLE BIGHE Maschile:
nessuna vittoria

CORSA DELLE BIGHE Femminile:
nessuna vittoria

STAFFETTA ROMANA:
 2012

STAFFETTA ROMANA BAMBINI:
nessuna vittoria

INSULA WEB:
 2020